[column width=”47%” padding=”6%”]La legge di stabilità 2011, definitivamente approvata dal Senato il 7 dicembre 2010 proroga per tutto il 2011 la detrazione Irpef e Ires del 55% per spese per interventi diretti al risparmio energetico negli edifici. La proroga al 2011 dell’incentivo contiene una novità: la detrazione del 55% per il 2011 dovrà essere “spalmata” in 10 anni e non più in 5, come previsto per i lavori realizzati nel 2009 e 2010. Non variano invece tetti di spesa, livelli delle detrazioni massime e interventi ammissibili. [/column] [column width=”47%” padding=”0%”]L’agevolazione, introdotta dalla Finanziaria 2007 (articoli 344-349 legge 296/2006) e successivamente prorogata, premia con la detrazione del 55% le spese per: la riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento dell’edificio; il miglioramento termico dell’edificio o dell’abitazione (pavimenti, pareti, finestre); l’installazione di pannelli solari per produrre acqua calda; la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con caldaie a condensazione o pompe di calore ad alta efficienza.[/column]